IL BAMBINO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA PETER PAN DI CHIVASSO

DI FRANCESCA DE LUCA

https://www.alganews.it

Poi ci chiediamo perché i ragazzi crescono bulli, stronzi ed omofobi?
Perché hanno genitori così.
Meglio un bambino sporco e pisciato addosso, piuttosto che pulito ma con un colore di pantaloni che non sia il virilissimo azzurro.

Un bimbo di tre anni si fa la pipì adosso. Una, due, forse tre volte in una mattinata e le insegnanti, rimaste senza cambio, lo vestono con dei pantaloni color fucsia. E’ successo alla scuola dell’infanzia Peter Pan a Chivasso. Quel colore dei pantaloni indossati dal bimbo ha, però, fatto infuriare la madre, che il giorno dopo si è presentata a scuola con un biglietto consegnato alle insegnanti: «Vi ringrazio per i pantaloni rosa e le mutandine che avete imprestato al bambino, dopo aver esaurito la scorta. Però le norme sociali non le abbiamo fatte noi. Lo preferivamo sporco e bagnato, che sappiamo asciuga, piuttosto che vestito da femmina e con le idee sull’identità di genere in conflitto».

Identità di genere in conflitto, per un pantalone colorato.
Io credo seriamente che meritiamo l’estinzione.

Risultati immagini per IL BAMBINO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA PETER PAN DI CHIVASSO