ADDIO A PENNY MARSHALL. ATTRICE IN “LAVERNE AND SHIRLEY” E REGISTA DI “BIG”

DI CHIARA BERNARDINI

Alla lista delle perdite nel mondo dello spettacolo si aggiunge un altro nome. Penny Marshall, attrice e regista diventata particolarmente celebre con i film “Big”, “Risvegli” e la sit-com di cui è stata protagonista “Laverne and Shirley”. È scomparsa nella sua abitazione all’età di 75 anni. Soffriva da anni di diabete e nell’ultimo periodo le complicanze erano aumentate.

Nasce a New York nel 1943 col nome di Carole Penelope Marshall che fa ben capire le sue radici italoamericane. Dopo i primi vent’anni trascorsi nella città natale lascia la Grande Mela per raggiungere il fratello Gerry a Los Angeles, alla fine degli anni Sessanta.
Sarà proprio lui a farla entrare nel mondo dello spettacolo e tra tv e cinema riesce a crearsi il proprio nome e la propria immagine.

Sposa il collega Rob Reiner, nel 1979 viene scritturata per interpretare Laverne De Fazio nella serie “Laverne and Shirley”- spinoff della sit-com “Happy Days” prodotta precedentemente dal fratello – grazie alla quale nascerà una grande amicizia tra lei e l’altra protagonista, Shirley, interpretata da Cindy Williams. Nasce così il duo Penny e Cindy.

Il successo cinematografico, poi, non è tardato ad arrivare. Regista di “Big” che vedeva tra i protagonisti un giovane Tom Hanks, film vincitore d’incassi che le ha fatto capire la sua vera passione. La cinepresa. Con la sua terza pellicola “Risvegli” ha avuto tre nomination agli Oscar come miglior film, sceneggiatura non originale e miglior attore per Robert De Niro.

Tante sono state le pellicole successive in cui ha coperto il ruolo di regista. In ogni caso non ha mai abbandonato del tutto il mestiere d’attrice, dividendosi tra cinema e tv.