C’È ANCORA IN ITALIA CHI HA PASSIONE PER LA COSTITUZIONE?

DI VANNI CAPOCCIA

 

M5S e Lega hanno ridotto il Parlamento italiano ad una scatola vuota rendendo, così, una scatola vuota anche la Costituzione della Repubblica Italiana che sulla democrazia parlamentare si fonda.

Su questo i “professori” tacciono e l’articolo di Zagrebelsky uscito tempo fa su Repubblica si sta rivelando una ritardataria e solitaria rondine che non ha fatto primavera.

Libertà e Giustizia mi pare abbia smarrito la grinta costituzionale che aveva durante il referendum che la Costituzione voleva stravolgere, mentre il Fatto Quotidiano ha scelto un’imbarazzante linea filogovernativa di sostegno al governo più di destra che l’Italia abbia avuto.

Come cittadino che è vissuto e vive nel culto della Costituzione e nella gratitudine verso i Padri costituenti mi chiedo se chi ha difeso la Costituzione al Referendum lo abbia fatto per passione verso la nostra Carta o voleva solo combattere Renzi e il suo Pd.