IL CAOS DELLA POLITICA ESTERA USA, AMERICA FIRST DEGLI ‘AFFARI NOSTRI’

DI MICHELE MARSONET

A due anni dalla sfida di Donald Trump alla ingessata politica nel mondo, molti imitatori populisti ma anche molti alleati impauriti e scettici. Estrosità o improvvisazione? Bugie utili, ma se finisce per crederci chi le racconta?
-Isolazionismo Usa ‘America first’ e a specchio, nessuno si può più fidare di questi Stati Uniti.
  Donald Trump continua a stupire, ben oltre le previsioni più fosche. La decisione – piuttosto improvvisa – di ritirare le truppe dalla Siria e, soprattutto, dall’Afghanistan, ha destato sconcerto non soltanto negli ambienti occidentali.  A questo punto è chiaro che, per il tycoon, la politica estera Usa è una sorta di feudo personale, in cui nessuno dovrebbe permettersi di interferire, tranne i pochi (anzi, pochissimi) che concordano con lui… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Il caos della politica estera Usa, America first degli ‘affari nostri’