SIRIA, EFFETTO TRUMP ‘AMICI-NEMICI’, CURDI CON ASSAD CONTRO LA TURCHIA

DI ENNIO REMONDINO

Svolta nel nord della Siria, i curdi chiedono aiuto ad Assad contro la Turchia. Lo Ypg, l’Unità di protezione popolare che ha sconfitto Isis, ha chiesto all’esercito di Damasco di prendere il controllo della città di Manbji.  Svolta nel nord della Siria, cambio negli assetti regionali da libri di storia, se non fosse causato da una ‘estrosità’ personale made in Usa. Lo Ypg, l’Unità di protezione popolare, braccio armato dei curdi siriani, ha chiesto all’esercito di Bashar al-Assad di prendere il controllo di Manbji, città strategica sotto il controllo curdo, che la milizia si prepara a lasciare. Assad prima che arrivi l’invasore Erdogan con l’avallo americano. E le forze fedeli al governo di Damasco sono entrate nella città siriana di Manbij per evitare l’offensiva turca dopo il ritiro delle truppe statunitensi… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Siria, effetto Trump ‘amici-nemici’, curdi con Assad contro la Turchia