INCIDENTE IN AUTOSTRADA PER UN BRANCO DI CINGHIALI. UN MORTO E 10 FERITI

DI CLAUDIA SABA

Un branco di cinghiali, alle 4 di giovedì nel tratto che va da Lodi a Casalpusterlengo, ha attraversato all’improvviso l’autostrada A1 provocando un morto e dieci feriti, tra cui tre bambini.
Dalle prime ricostruzioni della polizia stradale, lo schianto ha coinvolto tre auto tra cui una Polo.
La prima ha investito due cinghiali e si è fermata. La seconda auto ha investito gli animali già morti, urtando successivamente il veicolo fermo. Il conducente è sceso, ed è stato travolto dalla terza vettura, una Polo, scontratasi con le due auto ferme.
La vittima, di origini polacche e residente in Italia, è morto sul colpo, mentre la fidanzata di 27 anni è stata ricoverata all’ospedale di Lodi, in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione.
A Parma, sempre in codice rosso, è stato portato l’uomo travolto.
Gli altri feriti sono stati invece trasportati agli ospedali di Parma, Lodi e Piacenza.
Si tratta di due bambini di otto e undici anni, due adolescenti di tredici e 16 anni, due donne di 37 e 39 anni e un uomo di 48.
Le indagini sulle eventuali responsabilità sono condotte dalla Procura di Lodi.
Secondo i primi rilievi, i cinghiali sarebbero arrivati sul bordo della strada attraverso un cunicolo scavato sotto la rete di recinzione che isola la strada dalla campagna circostante.
“Con oltre un milione di esemplari diffusi in Italia – commenta la Coldiretti regionale – la presenza dei cinghiali nei centri abitati e sulle strade è ormai un rischio concreto per la sicurezza dei cittadini”.