CARO MANLIO DI STEFANO, LA SUPERCOPPA IN ARABIA SAUDITA È UN FATTO DI COERENZA

DI NICOLA FRATOIANNI

Vorrei dire al Sottosegretario agli Affari Esteri Manlio Di Stefano che invece che preoccuparsi della ipocrisia altrui, dovrebbe occuparsi della loro coerenza. Non so dove ha vissuto fino ad oggi, né a chi si riferisce quando dice che la politica non si è mai occupata dei diritti in Arabia Saudita o dei rapporti commerciali che l’Italia e l’Europa intrattengono con paesi come l’Arabia. Mi tocca fargli presente che sono anni che noi denunciamo gli affari di morte dell’Italia che vende armi ai sauditi per bombardare lo Yemen. C’è un faldone di interrogazioni presentate anche nella scorsa legislatura, quando gli affari avevano il patrocinio di altre forze politiche. Se ha voglia può prendere nota e trovarci qualche suggerimento utile.
Ma non lo faranno, perché sono come gli altri nel non voler toccare i poteri costituiti e le lobby che si ingrassano sulla morte dei disperati.