STORIE AMERICANE, NON RARE

DI GUIDO OLIMPIO

Robert Eugene Bowmen, 46 anni, lavorava come lavapiatti in un locale italiano di Clinton, Indiana. Ha litigato con un collega ed è andato alla polizia per denunciare il fatto. Ha fornito il suo nome, ma agli agenti non risultava in alcun database. Ha confessato: il suo vero nome è Robert Eugene Brodbeck, ricercato per diserzione dal 2000, quando abbandonò la sua caserma in Texas.
In questi anni ha vissuto da “clandestino”. Abitava in piccoli appartamenti, pagava sempre cash, non aveva patente e auto, non faceva nulla che richiedesse il Social Security Number che è l’unico vero elemento di identificazione in Usa. Senza di questo puoi fare ben poco.
Forse era stufo della latitanza