PRIMA IL GOVERNO SALVAVA LE BANCHE E L’OPPOSIZIONE GRIDAVA ALLO SCANDALO. ORA… LO STESSO

DI GIORGIO CREMASCHI

… E LA UE APPLAUDE SEMPRE…
Invertite l’ordine dei governi ed il prodotto non cambia: si salvano le banche nel nome dei risparmiatori. In realtà si usano i soldi pubblici per salvare dal fallimento gli affari privati. Poi le banche risanate saranno di nuove cedute ai privati. Si chiama SOCIALIZZAZIONE DELLE PERDITE E PRIVATIZZAZIONE DEI PROFITTI. L’hanno fatto tutti i governi che si sono succeduti compreso quello del NON CAMBIAMENTO. Solo quando un governo NAZIONALIZZERÀ LE BANCHE le cose cominceranno a cambiare. Ma non saranno certo Salvini e Di Maio a fare questo. Non lo hanno fatto con le autostrade, pure in un momento favorevole, figuriamoci se lo faranno con le banche. La sola differenza che Salvini e Di Maio hanno con Renzi è che andando avanti così lo supereranno in faccia di bronzo. Anche loro ora su ordine di Draghi han salvato una banca, la CARIGE di Genova, dove la Lega governa. Lo hanno fatto usando i 20 miliardi del fondo salvabanche deciso da Renzi e usato da Gentiloni, con un decreto fotocopia di quelli precedenti. Il tutto sotto dettatura della UE, che è severissima con chi vuole spendere soldi pubblici per lavoro o pensioni, ma applaude se quei soldi sono spesi per salvare le banche. I governi dell’Europa hanno già speso più di 4000 miliardi di soldi dei cittadini, da quando è cominciata la crisi, per salvare le banche, mentre chiudevano gli ospedali. E poi non trovano i soldi per accogliere 49 persone. Questa è l’austerità delle banche, che continua anche da noi con gli applausi UE.