UN BACIO CONTRO IL PREGIUDIZIO CHE CI RICORDA DI USARE IL PRESERVATIVO

DI VANNI CAPOCCIA

La Morte dell’immunologo Aiuti ha ricordato una vecchia fotografia in bianco e nero che è stata molto vista e condivisa. Si tratta del bacio contro il pregiudizio che si scambiarono nel 1991 Rosaria Iardino e Fernando Aiuti per dimostrare che con il bacio non si trasmette l’Aids.

Rosaria allora era una giovane donna sieropositiva, oggi è una donna matura. Lei che allora contribuì a dimostrare che il bacio non è veicolo di trasmissione del virus, oggi dimostra che la scienza è andata avanti e grazie ai suoi progressi il virus Hiv può essere imbrigliato e reso meno aggressivo al punto che l’Aids può essere considerata una malattia cronica.

Ma è appunto cronica, non sconfitta, per quello ci vorrebbe un vaccino. E allora ricordiamolo quel bacio icona della lotta all’Aids tra Rosaria Iardino e Fernando Aiuti, ma ricordiamo anche che l’unica prevenzione efficace contro il virus dell’Hiv è l’informazione costante e capillare e soprattutto l’uso del preservativo durante i rapporti sessuali.