VERGOGNA A LUIGI DI MAIO CHE PER QUALCHE POLTRONA IN EUROPA SI ALLEA COI PEGGIORI FASCISTI ANTIABORTISTI

DI GIORGIO CREMASCHI

La foto è quella di Luigi Di Maio che cerca alleati in Europa e li trova nel partito polacco Kurkiz15, il cui leader, il cantante Pavel Kurkiz che ha dato il suo nome al partito, si presenta così vestito e armato nel suo account Facebook.
Kurkiz è antiabortista dichiarato ed è sceso in piazza contro il gaypride polacco. È stato tra i promotori assieme ad altre forze razziste e fasciste della marcia annuale dell’11 novembre, che celebra l’indipendenza polacca. Nell’ultima di esse, tra slogan fascisti razzisti e antisemiti, si notava la presenza della delegazione italiana di Forza Nuova.
Kurkiz si dichiara come tutti antisistema, che per lui vuol dire solo essere contro i partiti. Kurkiz è un clerico fascista del terzo millennio, ma non è anti UE, anzi è stato sostenitore dell’attuale presidente comunitario Tusk.
Insomma un cialtrone furbone reazionario legato al potere, perfetto per Di Maio che oggi vuole fare l’europeista. Dell’Europa precedente la rivoluzione francese, altro che Rousseau.