I PORTI NON SONO MAI STATI CHIUSI

DI FABIO VENNERI

Convocati dal ministero dei Trasporti per una richiesta urgente di “chiarimenti” i presidenti della Autorità di sistema portuale del Mar Ligure orientale, del Mare Adriatico settentrionale e del Mar Tirreno centrale.

Motivo?
Spiegare le loro dichiarazioni dei giorni scorsi, quando, interpellati dalla stampa sul caso delle navi ong bloccate nel Mediterraneo, hanno detto che “i porti non erano chiusi”; per il Ministro Toninelli: “i suddetti presidenti si sono espressi con toni e frasario estranei all’ambito delle funzioni ad essi istituzionalmente affidate”.

Ma cosa avevano detto?
Il presidente dell’Autorità portuale dell’Adriatico settentrionale, Pino Musolino, aveva per esempio affermato che: “Sotto il profilo squisitamente tecnico i porti italiani non sono chiusi”.
La presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale Carla Roncallo aveva annunciato: “Il porto della Spezia, come quello di Marina di Carrara non sono chiusi come, ritengo, non lo siano gli altri porti italiani.”

Per questo Governo e per Toninelli in particolare, le autorità portuali dovrebbero sottostare alla propaganda governativa, o facendo gli omertosi (tacendo la verità), o mentendo (dicendo che i porti son chiusi).

Toninelli, ti spiego due cose:

1- Non hanno espresso un’opinione, non hanno fatto propaganda, hanno semplicemente detto la verità: nessuno ha dato realmente disposizione per la chiusura dei porti.

2- Per “chiudere” i porti devi emettere un atto firmato con cui te ne assumi responsabilità giuridica e politica, non basta un post su Facebook tuo o di Salvini.
#OTemporaOMores