BARI, BIMBI AUTISTICI MALTRATTATI. 4 ARRESTI A NOICATTARO

DI PATRIZIA ING. LASSANDRO

I carabinieri della Compagnia di Triggiano, in provincia di Bari, hanno tratto in arrestato e disposto i domiciliari per quattro educatrici di un centro di riabilitazione privato per ragazzi autistici e affetti da altre disabilità. Le accuse sono: maltrattamenti nei confronti di minori loro affidati. Le operatrici hanno tra i 28 e i 42 anni.
Gli inquirenti hanno contestato alle educatrici almeno cento episodi tra maltrattamenti e vessazioni varie. Tutti gli episodi sono stati documentati dai carabinieri con riprese audio e video nel centro di riabilitazione per minori autistici di Noicattaro. L’indagine è stata iniziata lo scorso ottobre grazie alle confessioni di una dipendente del centro che ha raccontato ai carabinieri di avere assistito a atteggiamenti violenti. Stando a quanto dichiarato dalla donna, gli atteggiamenti violenti e vessatori avrebbero avuto inizio già dal 2016. In sostanza, quattro educatrici sono state arrestate ed altre due maestre sarebbero indagate. I filmati mostrano molteplici episodi in cui le educatrici si rivolgevano con minacce, ingiurie e maltrattamenti nei confronti di nove minori, di età compresa tra i 7 e i 15 anni, affetti da gravi forme di autismo. A causa della loro patologia, i piccini non erano in grado di comunicare ai propri cari le violenze subite. L’indagine è condotta dal pm Michele Ruggero coadiuvato da uno psichiatra, mentre, l’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip Giovanni Abbattista.