BONAFEDE SOFFRE LA CONCORRENZA DEL MINISTRO DELL’INTERNO. E ALLORA LO IMITA

DI UDO GUMPEL

Si capisce. Il Ministro della Giustizia soffre la concorrenza del Ministro dell’Interno e con questo video “trofeo” della “giornata molto speciale” = dell’arrivo di Battista a Roma, ha voluto ricordarlo. Vedetelo, ascoltatelo (pure la scelta della musica) e fatevi un’idea.

Una considerazione al latere: tutta i poliziotti intorno pare che siano funzionari anche dell’antiterrorismo, non li ha messi -inutilmente- in pericolo, esponendoli in questo modo?
Poi, una domanda sullo Stato di Diritto che vale anche per un pluriomicida, assassino condannato come Cesare Battisti, o no? Dico, solo per dire, in quanto esser umano?

L’art. 42 bis dell’Ordinamento penitenziario per esempio impone di adottare “opportune cautele per proteggere” gli arrestati “dalla curiosità del pubblico e da ogni specie di pubblicità”.

Questo spettacolo, ora con 400mila visualizzazione, che cosa sarebbe, se non una “esposizione” alla “curiosità del pubblico”?
Tutto è lecito per farsi pubblicità?