CGIL: TROVATO L’ACCORDO PER UN CONGRESSO UNITARIO, LANDINI SARA’ SEGRETARIO

DI ALBERTO EVANGELISTI

La notizia era nell’aria già da un po’ ma adesso è praticamente ufficiale: Landini sarà il nuovo segretario della CGIL.

Al congresso si erano presentati in due ad ambire al ruolo: oltre all’ex responsabile della FIOM, si era candidato Vincenzo Colla, esponente certamente in grado di contare minori appoggi fra le gerarchie del sindacato ma particolarmente apprezzato dalla platea dei pensionati iscritti, fatto che non lasciava dare per scontato il risultato congressuale con assoluta certezza.

Dopo una lunga notte di trattative fra i due si è tuttavia giunti ad un accordo per evitare lo scontro all’ultimo voto e, soprattutto, la spaccatura della base del sindacato, arrivando così con una mozione unitaria al congresso: segreteria composta da 10 persone, di cui sette provenienti dall’area dell’ex segretaria Camusso e del candidato da lei appoggiato, Landini appunto. I restanti tre dell’area Colla (oltre al vicesegretario, Roberto Ghiselli e il segretario dei chimici Emilio Miceli).

Per ufficializzare il risultato la mozione dovrà essere votata dall’assemblea nazionale che verrà votata nelle prossime ore, ma nessuno si aspetta sorprese dalla consultazione che dovrebbe approvare l’accordo con percentuale bulgara, lasciando furi esclusivamente alcune delle anime minori del sindacato.