IL TRANSATLANTICO TEDESCO ST. LOUIS, A PROPOSITO DI NAVI DEI DANNATI

DI GIOVANNI PUNZO

Allora fu questione antiebraica, una delle tante forme di razzismo. Maggio 1939, Germania nazista dopo la famigerata ‘Notte dei cristalli’, 937 ebrei tedeschi in cerca di rifugio altrove nel mondo.
-Primo tentativo a Cuba. No. Stati Uniti: da Roosevelt, spintonato da fazioni interne, altro No.
-Traversata atlantica di ritorno, e quelle persone in cerca di salvezza furono accolte come rifugiati ‘temporanei’, in Belgio, Paesi Bassi, Francia e Gran Bretagna.
-Un quarto di loro scomparve nell’orrore dell’Olocausto.  Il 27 maggio 1939 il transatlantico tedesco St. Louis – appartenente alla prestigiosa compagnia di navigazione Hamburg-America Line – gettò le ancore nel porto dell’Avana a Cuba. Adibita solitamente alla rotta Amburgo-New York … CONTINUA SU REMOCONTRO:

Il transatlantico tedesco St. Louis, a proposito di navi dei dannati