IRRICONOSCIBILE CROWE

DI MICHELE ANSELMI

Non mi perdo nulla di Russell Crowe: lo trovo un attore titanico, cangiante, potente, anche raffinato, perfino un buon regista. Eccolo come non l’avete mai visto: grasso, pelato invecchiato, in giacca e cravatta. L’attore neozelandese ci ha abituato da anni a drastiche variazioni di peso, con barba o senza barba, lontano dai fasti del “Gladiatore”, ma nella prima immagine fornita da Showtime per presentare la miniserie “The Loudest Voice in the Room” appare davvero irriconoscibile. Crowe vi interpreta Roger Ailes, storico capo di Fox News morto nel 2017, noto anche per essere stato accusato di molestie sessuali. Si tratta forse del primo “big” americano coinvolto in un caso simile al quale viene dedicato un biopic dopo l’enorme risonanza mediatica di “MeToo”.