RAI DEI RECORD: TORNA MONTALBANO E TRATTA IL TEMA DEI MIGRANTI

DI CHIARA BERNARDINI

Il 2019 in Rai è partito alla grande e non sembra fermarsi. Dopo la chiusura della 69esima edizione del festival di Sanremo, infatti, la rete televisiva rilancia. Lunedì 11 e 18 febbraio tornerà in prima serata su Rai 1 il poliziotto più famoso della tv: Montalbano. “L’altro capo del filo” e “Un diario del ‘43” sono i titoli di questi due nuovi episodi che fanno arrivare la serie a 34 film.

Il personaggio creato da Andrea Camilleri è sempre stato vincitore in fatto di share e anche questa volta le aspettative sono le stesse. Il commissario Montalbano è riuscito a conquistare all’unanimità il pubblico, non solo quello nazionale. Forte di un successo mondiale è arrivato a toccare la Gran Bretagna, gli Stati Uniti, l’Asia e addirittura l’Iran, dimostrando che la Penisola quando vuole la sua influenza riesce ad averla.

Veri e propri film quelli del regista Alberto Sironi. Nonostante si tratti di una serie dalla trama orizzontale ogni episodio è girato col modus operandi di una vera e propria pellicola. Luca Zingaretti è l’interprete indiscusso dall’ormai lontano 1999, anno in cui il commissario è sbarcato su Rai 2 prima di approdare sulla prima rete televisiva qualche tempo dopo. Accompagnato sempre dal suo vice Domenico detto Mimì, interpretato da Cesare Bocci, vivono in complicità e sono legati da un’amicizia profonda.

Il pubblico aveva lasciato Salvo Montalbano, uomo burbero dal cuore tenero, in preda ai preparativi del matrimonio con Livia ed è rimasto ad aspettare le nozze tanto sperate. Adesso sembra che il gran giorno stia per arrivare. Non mancheranno sicuramente i soliti contrattempi che rendono la trasmissione così avvincente e interessante.

Il primo dei due episodi, inoltre, tratterà il tema dei migranti. Una tematica che non ha lasciato in silenzio l’esecutivo giallo-verde. Il produttore Carlo Degli Esposti sembra dunque “approfittare” della nuova stagione per dire la sua e esprimere il suo pensiero su un argomento tanto delicato quanto attuale. La linea direttiva, che non segue diametralmente il pensiero governativo, inoltre è la stessa di Andrea Camilleri, così come ha espresso a fine giugno dopo la presentazione del trailer.

La Rai cercherà un riparo preventivo per evitare polemiche e bilanciare gli effetti della nuova stagione, anche se ovviamente le modalità restano al momento una sconosciute.
Si attendono ascolti altissimi. Addirittura in aumento dopo la notizia dello slittamento dello show di Adriano Celentano che non sta avendo il successo sperato. A pensar male si fa peccato è vero, ma il motivo del passaggio di Adrian dal lunedì al martedì nei giorni di Montalbano rimane un mistero poco chiaro.

Non resta che aspettare la conclusione del Festival che avrà inizio questa sera e posizionarci sul divano lunedì 11 febbraio per capire cosa accadrà.