COME SE SARKOZY NEL 2010 AVESSE INCONTRATO I BLACK BLOC INFILTRATI ALLE MANIFESTAZIONI

DI FLAVIA PERINA

In questa storia della Francia è palesemente sfuggita la proporzione delle questioni, che dal punto di vista governativo è come se nel 2010 Sarkozy fosse venuto in Italia a incontrare i Black Bloc dopo la guerriglia a Roma, e se è sfuggita così tanto non è per scarsa cultura politica, infantilismo, superficialità: è perché in Italia, per due voti, ormai ci si vende la madre. Per due voti si rompono relazioni internazionali, si schiacciano persone, si consegna il futuro del Paese al debito, tantochè per paradosso avremmo un grandissimo vantaggio democratico ad abolire le elezioni per dieci anni e a far governare chiunque capiti a sorteggio o anche a ripristinare vitalizi miliardari che consentano agli eletti di dire “vabbé pure se vado casa non sarà una tragedia”.