I MERCATI FINANZIARI CI PRESENTERANNO IL CONTO

DI GERARDO D’AMICO

I fatti sono sempre più forti di qualunque promessa, illusione, mistificazione.

A Rimini, Patria dei novax, c’è un focolaio di morbillo con gente ricoverata in rianimazione: avevano rifiutato la vaccinazione.
Hai voglia a raccontartela, a cercare l’acciaio nei vaccini, a giocare con la “libera scelta”: chi non si vaccina si ammala, prima o poi. E rischia l’encefalite, di perdere l’udito o la possibilità di procreare, se è adulto.

Questo vale anche per i conti pubblici, le manovre definite espansive, i pensionati a 60 anni: puoi raccontarla come ti pare, poi però arriva la recessione, lo spread torna a salire e gli interessi andranno pagati, quei pensionati li dovrà mantenere chi lavora.
Un terzo delle domande per “quota 100” presentate da disoccupati, gli altri in maggioranza dipendenti pubblici: i primi non avranno lavoro da cedere a nuovi assunti, i secondi non saranno sostituiti per il blocco del turn over.
Vedremo quanti percettori di “reddito di cittadinanza” troveranno davvero lavoro, uno dei tre che magicamente dovrebbero essere offerti.

Per gli annunci di sanatorie già ci sono 3 miliardi in meno dalla lotta all’evasione, la flat tax per un milione di partite IVA azzererà gli introiti fiscali da chi già evadeva alla grande, chi ha la busta paga subirà un altro salasso, per compensare.

Intanto salirà il debito pubblico, siamo all’ultimo posto tra i 28 Paesi europei per crescita prevista, lo 0,2%, se il prossimo anno non si trovano 25 miliardi l’IVA scatterà al 25%….
Ma molto prima all’Italia sarà presentato un conto salato: non dall’Europa o dal nuovo nemico pubblico Macron, ma da chi ci presta i soldi, i mercati finanziari.

Puoi raccontarla come credi, ma a sbatterci il grugno saremo tutti noi.

Risultati immagini per I MERCATI FINANZIARI  PRESENTERANNO IL CONTO AL GOVERNO ITALIANO