IL VOLO: “SIAMO AMATI E ODIATI. ECCO COSA RISPONDIAMO A CHI CI OFFENDE”

DI CINZIA MARONGIU

Certo, ognuno ha i propri gusti e su questo c’è poco da dire. Però di certo nessuno potrà mai negare quanto siano bravi a cantare i tre ragazzi de Il Volo. Per capirlo bisognerebbe sentire la loro esibizione dal vivo. Eppure, anche ora che questo gruppo festeggia i primi 10 anni di attività e nonostante abbia conquistato le platee internazionali vendendo milioni di dischi in tutto il mondo, viene osteggiato non poco.

Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble ormai se ne sono fatti una ragione e anziché amareggiarsi o indispettirsi lo prendono come un dato di fatto: “O ci amano, o ci odiano. Di certo non lasciamo indifferenti”, testimoniano in questa videointervista concessa a Tiscali nei giorni festivalieri di Sanremo. “Noi accettiamo le critiche perché sono utili. E le offese abbiamo imparato a rimbalzale con un bel sorriso”.

D’altra parte il pubblico è dalla loro parte e proprio qui, due anni fa, hanno trionfato con “Grande amore”. Questa volta cantano “Musica che resta”, una canzone con “il graffio rock” di Gianna Nannini. Si parla d’amore. E così durante la nostra chiacchierata abbiamo cercato di farli sbottonare un po’ anche sulla loro vita sentimentale.

“Musica che resta” anticipa il loro nuovo album “Musica”, prodotto da Canova e in uscita il 22 febbraio in tutto il mondo. Da maggio 2019 a maggio 2020 il trio italiano più famoso nel mondo sarà in tour in Giappone, poi in Italia e in Europa, in America Latina e infine in Canada e negli Stati Uniti.

https://spettacoli.tiscali.it/televisione/articoli/Il-Volo-Siamo-amati-o-odiati.-Ecco-cosa-rispondiamo-a-chi-ci-offende/