CON I SINDACATI NON C’ERA “IL POPOLO DELLA SINISTRA” , C’ERA IL MONDO DEL LAVORO

DI VANNI CAPOCCIA

 

Quello che ha partecipato alla manifestazione dei sindacati a Roma non è il cosiddetto “popolo della sinistra”.

Sono lavoratori, precari, pensionati con i quali la sinistra deve ritrovare sintonia e connessione sentimentale ascoltandoli, sentendo sulla sua pelle i loro problemi, capendo le loro preoccupazioni e paure, le ansie per il futuro dei figli e nipoti, accorciando la forbice tra chi ha tanto e chi come loro poco, riattivando l’ascensore sociale, spiegando loro il perché di ogni decisione presa.

E’ a partire da questo scambio e da uno stile di vita adeguato ad esso che poi si riesce a costruire un progetto per tutto il Paese che si fondi sulla giustizia sociale, la solidarietà, il progresso