VOTA LEGA: LA GRAVE SCORRETTEZZA ISTITUZIONALE DEL MINISTRO DELL’INTERNO

DI MARCO SAPPINO

Il ministro dell’Interno che nel giorno delle votazioni, neppure alla vigilia, no, proprio il giorno di espressione della volontà popolare, rompe il silenzio elettorale, lui che dal Viminale sarebbe esattamente il ministro titolato a far rispettare le procedure di voto, è la ennesima riprova di scorrettezza istituzionale, di arroganza politica e di disprezzo delle regole. Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno che invita con un tweet a votare Lega è un’indecenza.