IO E MIMI’

DI CARLA VISTARINI

Ricordi e realtà. La voce, vera e presente, e le parole care di Mia Martini, in un’intervista alla Radio, con Alberto Testa. Si parla della nostra amicizia e di alcune delle canzoni che ho scritto per lei, La nevicata del ’56, Premio della Critica a Sanremo 1990, e Ritratto di donna, con cui vinse il World popular song Festival a Tokyo, 1977, nella magica Budokan Hall, luogo sacro della musica dove sono passati tutti i grandi e dove abbiamo vissuto insieme quella grande gioia.

E nell’ultimo fotogramma del video, con foto originali inclusa l’unica in cui io e Mimì siamo solo noi due, insieme, sedute in un ristorante di Tokyo dopo le prove in teatro e prima della finale, e nell’ultima, dicevo, ci siamo tutti e quattro, Mimì e noi tre autori, insieme su quel palco straordinario, quattro ragazzi felici e frastornati dagli applausi. What a day
(PS: in tantissimi notate che la nevicata del 56 nella fiction di ieri non c’è. Il motivo è semplice, la storia nel film si interrompe nel 1989, e la nevicata è del 1990. Quando si realizzano opere di finzione che raccontano la realtà e/o protagonisti reali è necessario avere il permesso dalle persone di cui si vuole raccontare, per poterlo fare. E molti non l’hanno dato, limitando il racconto)