IL CAMBIAMENTO CHE NON C’É: PER DIRE SI’ VOTI NO, PER DIRE NO VOTI SI’

DI PIERLUIGI PENNATI

Ammetto di averci creduto, ammetto anche di aver sperato in un cambiamento, è stato bello sognare che gente semplice, persino un bibitaro, potesse avere maggior senso comune e governare la nazione meglio di un professionista esperto di politica, ma è bastato un attimo ed il sogno si è infranto.

Questo sarebbe un quesito?

Questo è arrampicarsi sugli specchi per sopravvivere a tutti i costi, questo è palese tradimento dei principi per i quali si è chiesto il voto ai cittadini, questo è il quesito per il quale chi crede nel messaggio elettorale del movimento dovrebbe rispondere NO per dire SI ad una cosa che volevano abolire: l’immunità parlamentare.

Una sola parola: vergogna, oggi mi vergogno di avervi votato.

P.s.: aspetto da un anno che qualcuno del movimento mi ascolti davvero, contatti, promesse ed il nulla che segue… solo interessi, come tutti prima. Non mi sono prostituito con gli altri partiti, non lo farò con voi.