PETER FARRELLY È IL “PAPÀ” DI GREEN BOOK. VINCITORE DEL PREMIO OSCAR 2019

DI CHIARA BERNARDINI

La notte degli Oscar è iniziata e finita qualche giorno fa, ma come per tutti gli eventi di così grande rilevanza oggi ancora si possono udire gli eco degli applausi all’Academy.

Vincitore di miglior film, ormai noto a tutti, Green Book. Un Oscar meritatissimo per una pellicola che nella sua natura racchiude dramma, commedia, musica e biografia.
Delicato ed accattivante allo stesso tempo, con lo sfondo di un’America ormai lontana, racconta come una conoscenza ‘forzata’ possa diventare complicità e trasformarsi in vera amicizia.

È il primo Oscar per il regista Farrelly, che al debutto sul palco di Hollywood riceve 2 riconoscimenti, per il miglior film e migliore sceneggiatura originale.

Peter Farrelly nasce a Phoenixville nel 1956 e insieme al fratello Robert Leo, conosciuto meglio come Bobby – più giovane di due anni rispetto al primogenito – ha dato vita a diverse commedie che negli anni hanno avuto grande impatto sul pubblico. “Tutti pazzi per Mary”, “Scemo & più scemo”, “Amore a prima svista”, “Lo spaccacuori” sono solo alcuni esempi delle commedie demenziali made Usa da lui prodotte.

Il loro legame professionale comincia a nascere negli anni ’80 con la serie Seinfeld, per poi arricchirsi nel 1994 con “Scemo & più scemo”, famosa pellicola con Jim Carrey e Jeff Daniels. Questa commedia apre ai fratelli Farrelly le porte di Hollywood.

Nasce poco dopo la loro società di produzione chiamata Conundrum Entertainment, con la quale prendono vita diversi progetti, tra cui “Dimmi che non è vero” e “Kingpin”.
Insieme i due Peter e Bobby dirigono i big di Hollywood. Ben Stiller, Cameron Diaz, Matt Damon, Drew Barrymore, gli stessi Jim Carrey e Jeff Daniels citati in precedenza. Questi e molti altri sono i nomi con cui hanno collaborato i due cineasti.
Peter, in particolare può vantare anche la dote di scrittore. Alcuni dei suoi romanzi sono The Comedy Writer e Outside Providence.

Quest’anno è stata la prima volta che i due fratelli non hanno collaborato ad un film. Peter, distaccandosi dal genere della mera commedia, a dato così vita ad un vero e proprio spettacolo e le fatiche qualche giorno fa gli sono state pienamente riconosciute.