VERTICE FALLITO E ORA I GUAI DI TRUMP: CHI RIDE, CHI PIANGE E CHI HA PAURA

DI ENNIO REMONDINO

Vertice di Hanoi sul nucleare tra Kim e Trump fallito. Pyongyang non ferma i test atomici e gli Usa non cancellano le sanzioni commerciali. Vertice fallito ma senza rottura. Il presidente americano torna di fretta a Washington dove lo aspetta la tempesta sul Russiagate dopo le accuse del suo ex avvocato Cohen.  Per chi già pregustava il sogno di un nobel per la pace, molto amaro in bocca. Trump che se ne va da Hanoi senza dichiarazioni avendo già pronti tweet e frasi roboanti per annunciare la sua gloria al mondo. Non ci sarà la ‘Pace di Hanoi’, e i guai veri aspettano il presidente a casa, con le accuse infamanti da parte di quello che è stato il suo più stretto collaboratore negli ultimi dieci anni, l’avvocato e faccendiere Michael Cohen… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Vertice fallito e ora i guai di Trump: chi ride, chi piange, e chi ha paura