AUTONOMIA DELLE REGIONI. PROPOSTE IRRICEVIBILI

DI STEFANO FASSINA

Su autonomia differenziata, la Ministra Barbara Lezzi fissa la sequenza giusta e necessaria dei passi da fare sul piano politico e legislativo: prima si definiscono i Livelli Essenziali delle Prestazioni, poi i costi e i fabbisogni standard, infine i contenuti e le modalità delle funzioni e delle risorse finanziarie da attribuire alle Regioni. Le proposte dalla Lega Nord, contenute nelle ‘Bozze concordate’ il 25 Febbraio con Veneto, Lombardia e Emilia-Romagna sono irricevibili: determinerebbero un’insostenibile sottrazione di risorse al resto dell’Italia, non soltanto al Mezzogiorno e porterebbero alla fine dell’unità nazionale come definita nella nostra Costituzione. Per dare attuazione al percorso ricordato dalla Ministra Lezzi si fermino i negoziati segreti sulle Intese e si riattivi da subito la Commissione Bicamerale per il federalismo fiscale.