PRIMO CIAK PER TRE PIANI, IL NUOVO FILM DI NANNI MORETTI

DI MICHELE ANSELMI

Nanni Moretti dà il primo ciak al suo nuovo film, “Tre piani”, tratto dal romanzo dello scrittore israeliano Eshkol Nevo. Una storia corale, ben sedici settimane di riprese (non saranno troppe?), un cast fitto di partecipazioni: da Riccardo Scamarcio a Margherita Buy, da Alba Rorhwacher ad Adriano Giannini, da Anna Bonaiuto allo stesso Moretti. Che ieri mattina ho visto sfrecciare sulla sua nuova Vespa bianca dalle parti del quartiere Prati, magari andava a votare alle primarie del Pd (lui ci crede). Nello stesso giorno usciva sul “Messaggero” una bella e ampia intervista con lui a firma di Ilaria Ravarino. Eccola qui sotto presa da Dagospia, vale la pena di leggerla, anche perché fa simpatia che Nanni Moretti abbia scelto quella giornalista e quella testata: immagino per sottrarsi alla gerarchia dei soliti noti e dei soliti “giornaloni”, dimostrando così di essere comunque diverso dai suoi colleghi.