PRIMARIE, UN INCASSO DI TRE MILIONI PER IL PD

DI GIORGIO DELL’ARTI

Buste paga
Le primarie da cui è uscito vincitore Zingaretti dovrebbero aver fruttato al Pd un incasso di circa 3 milioni di euro. Ogni elettore doveva versare, prima di votare, almeno due euro e molti militanti o simpatizzanti hanno versato anche di più. Hanno messo la loro preferenze nelle urne distribuite su settemila gazebo un milione e seicentomila italiani, e dunque il calcolo è presto fatto. Organizzare una primaria, in base a quello che s’è saputo nelle precedenti tornate, dovrebbe costare sui 600 mila euro [Libero].

La Consulta salva la legge Merlin
La Corte costituzionale ha ritenuto che non è in contrasto con la Costituzione la legge Merlin che configura la prostituzione come un’attività in sé lecita ma al tempo stesso punisce tutte le condotte di terzi che la agevolino o la sfruttino. La Consulta ha quindi respinto le questioni sulla legge Merlin sollevate dalla Corte d’appello di Bari nell’ambito del processo sulle escort presentate, tra il 2008 e il 2009, da Gianpaolo Tarantini all’allora premier Silvio Berlusconi. Un fatto per il quale Tarantini è stato condannato in primo grado: ma appunto il processo d’appello era sospeso in attesa della pronuncia della Consulta. I giudici baresi sostenevano, in particolare, che la prostituzione è un’espressione della libertà sessuale tutelata dalla Costituzione e che, pertanto, punire chi svolge un’attività di intermediazione tra prostituta e cliente o di favoreggiamento della prostituzione equivale a compromettere l’esercizio tanto della libertà sessuale quanto della libertà di iniziativa economica della prostituta, colpendo condotte di terzi non lesive di alcun bene giuridico.

Roma eliminata dalla Champions
La Roma, dopo 120 minuti di gioco, è stata eliminata dal Porto negli ottavi di finale di Champions. Decisivo il gol del 3-1 nel secondo tempo supplementare, un calcio di rigore assegnato dopo consultazione della Var, ma molto dubbio e realizzato alla fine da Alex Telles. L’arbitro non è poi andato a controllare sullo schermo un fallo da rigore commesso dal Porto negli ultimi secondi. Nell’altro ottavo della serata al Parco dei Principi di Parigi il Manchester United ha clamorosamente eliminato il Paris Saint-Germain, anche a causa di una papera di Buffon. I francesi, che all’andata avevano vinto 2-0 in Inghilterra, sono stati sconfitti 3-1, con il gol decisivo di Rashford su rigore al 90’.
Gli undici ragazzi che hanno battuto il Real Madrid l’anno prossimo andranno quasi tutti a giocare da qualche altra parte. È la filosofia dell’Ajax: «comprare, valorizzare, rivendere, reinvestire (in strutture, come la magnifica Amsterdam Arena). L’esempio è Frankie de Jong, formidabile mediano di 21 anni: comprato per un euro dal Willem, a giugno andrà al Barcellona per 75 milioni. Potrebbero seguirlo in molti: dal difensore centrale de Ligt, per il quale la Juve è disposta a investire 70 milioni, alla mezzapunta brasiliana Neres, dal terzino sinistro Tagliafico al fantasioso Ziyech. Tutti sul mercato, nessuno escluso. Gli undici titolari schierati martedì sono costati 50 milioni: una miseria, rispetto a ciò che se ne ricaverà» [Passerini, CdS]