DANIELE NARDI. LE SUE IMPRESE NON SARANNO DIMENTICATE

DI MASSIMILIANO SMERIGLIO

Daniele Nardi è uno dei due alpinisti morti nel tentativo di scalare il Nanga Parbat in inverno, un’impresa incredibile. I corpi sono stati ritrovati oggi dopo giorni di ricerche, di speranze ormai non ce n’erano più.

Daniele era un atleta, un ragazzo del nostro territorio, a cui era molto legato. Anni fa come Regione Lazio gli fu concesso un patrocinio per l’ascesa del monte Aconcagua in Argentina e lui realizzò questo video, portando il simbolo della Regione in cima ad una delle vette più alte della terra.

Oggi sono io, da Vicepresidente di questa Istituzione, a volerlo ringraziare dal più profondo del cuore per la sua generosità e il suo coraggio. Un sognatore, un visionario, un ragazzo davvero in gamba che avrebbe meritato di riuscire in questa incredibile impresa in cui si era cimentato.

Le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia, originaria di Sezze. Vi siamo vicini in questo momento di cordoglio. Le imprese di Daniele non saranno dimenticate.

Daniele Nardi è uno dei due alpinisti morti nel tentativo di scalare il Nanga Parbat in inverno, un'impresa incredibile. I corpi sono stati ritrovati oggi dopo giorni di ricerche, di speranze ormai non ce n'erano più. Daniele era un atleta, un ragazzo del nostro territorio, a cui era molto legato. Anni fa come Regione Lazio gli fu concesso un patrocinio per l'ascesa del monte Aconcagua in Argentina e lui realizzò questo video, portando il simbolo della Regione in cima ad una delle vette più alte della terra.Oggi sono io, da Vicepresidente di questa Istituzione, a volerlo ringraziare dal più profondo del cuore per la sua generosità e il suo coraggio. Un sognatore, un visionario, un ragazzo davvero in gamba che avrebbe meritato di riuscire in questa incredibile impresa in cui si era cimentato. Le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia, originaria di Sezze. Vi siamo vicini in questo momento di cordoglio. Le imprese di Daniele non saranno dimenticate.

Pubblicato da Massimiliano Smeriglio su Sabato 9 marzo 2019