BOUTEFLIKA NON SI RICANDIDA MA RESTA. ALGERIA, L’AUTOCRATE E I GENERALI

DI ALESSANDRO FIORONI

Svolta. Dopo un mese di proteste di piazza che hanno visto, non solo nella capitale, le strade del Paese percorse da milioni di cittadini uniti contro il quinto mandato presidenziale di Abdelaziz Bouteflika, l’eterno leader ha annunciato di rinunciare alla sua candidatura e uno stop delle prossime elezioni che si sarebbero dovute tenere il 18 aprile. Prevista la convocazione di una Conferenza nazionale per le riforme. Svolta, forse.  L’attesa di un qualche epilogo che non si sa se affidato ad Allah che si prenda il presidente molto malato, o a all’esercito che lo ha sino ad oggi tenuto formalmente al potere esibendolo il minimo necessario… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Bouteflika non si ricandida ma resta – Algeria, l’autocrate e i generali