BUFALE E CONTROBUFALE

DI MARIO PIAZZA

BUFALE E CONTROBUFALE

Nel magico mondo dei social è partita ieri un’ondata di sdegno per la foto scattata nello stabilimento Fincantieri vicino a Verona che ritrae Conte mentre taglia una torta, peraltro orribile, in occasione dell’inizio dei lavori per il taglio dei manufatti che serviranno alla ricostruzione del ponte di Genova.

Sarebbe stata un’ottima notizia se non fosse stato per la torta, sinistramente a forma di ponte. Il pensiero di tutti è corso ai morti, ai feriti e alla distruzione che il crollo del ponte Morandi ha causato, ed immediato si è levato il grido di sdegno del popolo dei social nel vedere un disastro trasformato in bassa pasticceria.
Sono passate poche ore e Fincantieri Infrastructure ha fatto credibilmente notare come la torta fosse la riproduzione del logo della società e non del ponte crollato.

Un episodio di rozza insensibilità di cui si sarebbe fatto volentieri a meno, ma che dimostra ancora una volta come l’Italia sia spaccata in due tifoserie contrapposte che non vedono l’ora di scagliarsi l’una contro l’altra senza esclusioni di colpi.

Anche la disinformazione è un problema di ordine pubblico, forse davvero ci vorrebbe un DASPO per gli “influencer” più facinorosi.