SALARIO MINIMO A NOVE EURO L’ORA. MINIMO

DI GIOVANNI PAGLIA

Secondo la Costituzione, ogni lavoratore ha diritto ad una retribuzione sufficiente ad assicurare a sè e alla propria famiglia un’esistenza libera e dignitosa.
Oggi non é così per milioni di persone: è un dato di fatto.
Ben venga quindi il salario minimo, e si abbia per una volta il coraggio di fissarlo almeno a 9 euro netti, che significano meno di 1.500 euro al mese.
Magari avviando anche una seria lotta al lavoro nero.
Non crollerà il mondo, ma semplicemente scenderanno un po’ rendite e profitti.