SCIENZIATI INVERTONO LA DIREZIONE DEL TEMPO USANDO UN COMPUTER QUANTISTICO

DI GIORGIO DELL’ARTI

Scienziati invertono il corso del tempo

I ricercatori del Moscow Institute of Physics hanno annunciato di essere riusciti a invertire la direzione del tempo. La “macchina del tempo”, descritta in un articolo della rivista Scientific Reports, era composta da un computer quantistico, le cui unità di informazione sono i qubit, ovvero bit quantistici, che, oltre ai valori zero e uno, possono assumere un valore che sovrappone entrambi gli stati. Durante l’esperimento è stato lanciato un «programma di evoluzione» che ha portato i qubit a disegnare sequenze di zero e uno mutevoli e sempre più complesse. In seguito, un altro programma ha modificato la sequenza di qubit riportandola dal caos all’ordine originario. «Abbiamo creato artificialmente uno stato che evolve in una direzione opposta alla freccia del tempo termodinamica», ha spiegato il capo del gruppo di ricerca, Gordey Lesovik.
«Superare il secondo principio della termodinamica: più che una legge della fisica, un destino. È la regola secondo cui l’entropia aumenta sempre, il latte versato non può essere recuperato, l’uovo rotto non si ripara e nella vita si può solo invecchiare. Il superamento, c’è da precisare, è solo virtuale e riguarda quel mondo infinitamente piccolo che è governato dalle leggi bizzarre e controintuitive della meccanica quantistica» [Dusi, Rep].

La tripletta di Ronaldo vale 270 milioni
«La notte magica di Cristiano Ronaldo e la remuntada contro l’Atletico Madrid regalano alla Juventus in 90 minuti (più recupero) un jackpot da 270 milioni. Il grosso di questa pioggia d’oro – pari più o meno alla somma dei ricavi annuali di Lazio e Fiorentina – arriva dalla Borsa: Piazza Affari ha festeggiato la vittoria all’Allianz Stadium con l’entusiasmo di un ultrà della curva, spingendo al rialzo del 17% i titoli dei bianconeri e facendo lievitare di 214 milioni il valore della squadra torinese. Il resto – meno effimero e molto più concreto – sono i soldi garantiti dal prosieguo del cammino nel torneo europeo: i gol di CR7 hanno regalato alla squadra di Massimiliano Allegri 10,5 milioni di premio per l’accesso ai quarti (cifra che porta a 92 milioni il guadagno cumulato finora grazie alla partecipazione alla Champions) più un altro potenziale record di incasso al botteghino nel prossimo match, dopo i 5,5 milioni di euro di biglietti venduti ieri. Non solo: se la Juventus – facendo gli scongiuri del caso – porterà a casa la coppa con le orecchie, l’assegno per il vincitore potrebbe far salire a 126 milioni i premi Uefa. La tripletta di Ronaldo, a conti fatti, ha generato in una sola partita un tesoretto potenziale di 50 milioni. Pari a 555mila euro per ogni minuto della gara contro l’Atletico. Una cosa, guardando i corsi azionari della Juventus, è comunque certa: i 117 milioni (105 più 12 di oneri accessori) pagati in estate si sono già magicamente duplicati nella crescita boom di ieri. E, anche aggiungendo i 31 milioni di stipendio netto annuo, Cristiano resta un eccellente investimento» [Livini, Rep].


Gli scrittori più ricchi del mondo
Partendo dalle classifiche annuali pubblicate da Forbes, il sito letterario LitHub ha stilato la lista dei 25 scrittori che hanno guadagnato di più negli ultimi dieci anni. Al primo posto c’è James Patterson con 836 milioni di dollari, seguito da J.K. Rowling con 546 milioni e da Stephen King con 259 milioni. Completano la top five Danielle Steel con 231 milioni e John Grisham con 192 milioni [il Post].