VALORIZZIAMO LA FORZA DELLA MANIFATTURA ITALIANA NEL MONDO

DI STEFANO SYLOS LABINI

La manifattura italiana occupa la settima posizione al mondo per valore aggiunto, la quarta per diversificazione produttiva, la seconda per competitività dell’export e ha un tasso d’investimento che è superiore a quello dei principali competitor europei, Germania inclusa. Eppure è largamente diffusa l’idea che sia affetta da un forte deficit di competitività, che negli anni l’avrebbe portata ad allontanarsi dalle traiettorie di sviluppo seguite dagli altri principali partner occidentali. Questa visione “pessimista” della competitività dell’Italia non tiene conto del fatto che il sistema manifatturiero è attraversato da forti disomogeneità: da un lato, una moltitudine di microimprese a bassa produttività, dall’altro un blocco significativo di imprese altamente produttive.

Risultati immagini per LA FORZA DELLA MANIFATTURA ITALIANA NEL MONDO