LA RAGAZZINA SVEDESE ANIMATA DA SINCERA PASSIONE

DI MICHELE MALAGUTI

“Siamo arrabbiati perché le generazioni più vecchie ci stanno rubando il futuro e non lo accetteremo più”.
Questa è la dichiarazione di Greta-candidata al Nobel, rimbalzata su tutti i massmedia.

Quindi mio figlio dovrebbe pigliarsela coi suoi bisnonni braccianti, con sua nonna maestra elementare, con il nonno operaio.
Il conflitto generazionale, insomma.
La narrazione dominante, al servizio delle classi dominanti, ha bisogno di smontare ogni conflitto verticale, “di classe” si sarebbe detto un tempo.
E allo scopo tutto fa brodo: dallo scontro etnico alla contrapposizione tra religioni, fino alla ragazzina svedese animata da sincera passione.