NUOVO NAUFRAGIO NEL MEDITERRANEO, MUOIONO IN QUARANTACINQUE

DI LUCA SOLDI

 

 

 

Continuano a morire, per il sogno di arrivare in Europa malgrado dai governi vengano raccontate le storie più fantastiche di sbarchi ed arrivi azzerati.
Questa volta sono quarantacinque i migranti morti nel naufragio della loro imbarcazione nel Mediterraneo mentre stavano tentando di raggiungere la Spagna. A riferirlo una Ong con sede a Tangeri, per bocca di una sua responsabile, l’attivista spagnola Helena Maleno.
Una fonte ufficiale del Marocco parla di 21 migranti soccorsi dalla Marina marocchina, ma non conferma le vittime. La stessa fonte riferisce che le persone soccorse provengono tutte da paesi sub-sahariani e quando sono stati presi a bordo dalla nave della Marina, a nord di Nador, erano in gravi condizioni.
Nel frattempo continuano le notizie di arrivi con piccoli mezzi di fortuna, con gommoni o poco più che gusci che sfidando le insidie del Mediterraneo e la caccia dei libici riescono a raggiungere le coste d’Europa, spesso dopo esser sfuggiti ai lager sui margini del deserto