LA CALIFORNIA SPOSPENDE (MOMENTANEAMENTE) LA PENA DI MORTE

DI LUCA BAGATIN

Il Governatore della California Gavin Newsom ha firmato in questi giorni un provvedimento di moratoria sulla pena di morte. L’ultima esecuzione nello Stato della California risale al 2006. Tale moratoria riguarda ben 737 detenuti nel braccio della morte a San Quintino, il più antico penitenziario dello Stato, la cui esecuzione viene quindi per il momento sospesa.

Il reparto speciale sarà dunque chiuso e così il protocollo che prevede le iniezioni letali.

L’iniziativa ha suscitato grande entusiasmo fra gli attivisti contro la pena di morte ed il sostegno dei Governatori di Pannsylvania, Oregon e Colorado, che già avevano attuato una simile politica umanitaria.

L’ira della Casa Bianca, ad ogni modo, non si è fatta attendere. Il Presidente USA Trump ha infatti così twittato: “Sfidando gli elettori, il governatore della California ha bloccato l’esecuzione della pena capitale di 737 assassini spietati. Gli amici e le famiglie delle vittime, come sempre dimenticate, non sono certo elettrizzati dall’idea e non lo sono neanch’io !”.

Una svolta importante, quella attuata dal Governatore Newsom, se consideriamo che l’ultimo referendum che ha tentato di abolire la pena di morte nello Stato – tenutosi nel 2012 – è stato respinto con un 52% di contrari.

Luca Bagatin