NIENTE WIKIPEDIA OGGI. SI E’ OSCURATA CONTRO LA LEGGE SUL COPYRIGHT

DI ANNA LISA MINUTILLO

In vista del voto di domani 26-3-2019 del Parlamento europeo sulla riforma del copyright la pagina italiana di Wikipedia è stata oscurata per l’intero giorno. Sulla homepage di Wikipedia è possibile leggere questo: “Dalle 8.00 di oggi, per 24 ore, le voci di Wikipedia in lingua italiana non saranno accessibili, ma rimanderanno a un banner informativo sulla riforma del diritto d’autore, in vista del voto in plenaria dal Parlamento europeo di domani”. Nella giornata di giovedì 21 marzo, altre quattro versioni linguistiche di Wikipedia sono state oscurate: tedesco, slovacco, ceco e danese, seguite da cortei di protesta che si sono svolti in tutta Europa contro le restrizioni alla rete introdotte dalla Direttiva, nella giornata di sabato 23 Marzo. La nuova direttiva sul diritto d’autore, già passata lo scorso settembre a Strasburgo con 438 voti a favore, 226 contrari e 39 astensioni, potrebbe concludersi con la seduta di domani vedendone l’approvazione definitiva.

Alcuni paesi si erano opposti in modo fermo e deciso, tra cui anche il nostro. Per questo motivo i negoziati del Consiglio dell’Unione Europea erano stati bloccati. Dopo una serie di animate diatribe Germania e Francia sono riuscite a raggiungere un accordo per consentire l’approvazione della riforma e superare le opposizioni. La direttiva darà agli editori il potere di limitare la diffusione di notizie e titoli in ogni sito altrui (articolo 11). Costringerà inoltre quasi tutti i siti ad analizzare preventivamente ogni contributo dei propri utenti per bloccarli automaticamente se non autorizzati dalle industrie del copyright (articolo 13).
Questi due articoli rischiano di colpire in modo pesante la libertà di espressione oltre alla partecipazione ed alla creatività online. Wikipedia potrebbe non essere direttamente toccata da queste norme anche se comunque uscirebbe indebolita da questi due articoli.

“Nell’iter di approvazione della normativa diversi europarlamentari e mezzi di informazione hanno taciuto sui dubbi di migliaia di persone e organizzazioni, limitandosi a magnificare i punti che faranno piacere ad alcuni degli attori in gioco”. Sono queste le dichiarazioni rilasciate da : Maurizio Codogno, portavoce di Wikimedia Italia. Ora, con un testo definitivo che nella parte relativa all’obbligo di nuove licenze è ancora peggiore, la strategia scelta è quella di evitare del tutto di parlarne. Il silenzio di Wikipedia diventa così la risposta a questo silenzio. Wikipedia da sempre informa chi naviga garantendo indipendenza dei contenuti e pluralità delle fonti di informazione scegliendo la forma del silenzio sta facendo rumore.
Il sito esorta il lettore italiano a dedicare “due minuti” del suo tempo per contattare un rappresentante al Parlamento europeo e dirgli di non essere disposto ad appoggiare una riforma contenente l’articolo 11 e l’articolo 13. Un web che diventa sempre più ostacolato, una libertà che corre il rischio di restare solo una parola che non si accompagna ai fatti, ed un voto definitivo nella giornata di domani che ha poche ore a disposizione per essere bloccato.