GAZA-ISRAELE, UNA GUERRA CHE NON CONOSCE FINE

DI ANGELO D’ORSI

Ancora una volta Gaza è sotto le bombe israeliane. Stasera a Imola traccerò la preistoria, la storia e, purtroppo, l’attualità incessante di questo “conflitto”, che è certo una guerra, ma ineguale, non soltanto per la sproporzione dei mezzi militari, ma anche per l’atteggiamento della “comunità internazionale”, almeno quella occidentale, tutta pro Israele, e pronta a giustificare, in ogni circostanza, le azioni israelitiche ai danni dei palestinesi. La politica volta all’espulsione dei palestinesi, o alla loro eliminazione fisica, o, infine, alla loro chiusura in ghetti, prosegue incessante, e di tanto in tanto, oltre alla quotidianità delle aggressioni, dell’espropriazione, del “memoricidio”, per cancellare anche le tracce della presenza araba in quelle terre, viene data una prova della forza militare dell’esercito con la stella di Davide, sperimentandone sui palestinesi – considerati una specie sotto-umana – le possibilità distruttive.
Orribile nemesi storica: le vittime sono diventate carnefici.
Stasera a Imola, in chiave storica, tratterò tutto questo.