I TERMOVALORIZZATORI IN SICILIA, CHE NE PENSANO I 5 STELLE?

DI CLAUDIO FAVA

Come era prevedibile il ministero dell’ambiente ha stroncato il piano rifiuti per la Sicilia. Meno prevedibile era la riproposizione dei termovalorizzatori nella nostra regione da parte del ministro Costa. Una proposta che va contro le linee europee, più volte citate proprio dal documento del ministero. Così la Sicilia rischia di essere ostaggio tra due fuochi: da un lato gli errori di forma e di sostanza nella redazione del piano di Musumeci e dall’altro la pervicacia con cui da Roma, complice, ahimè, un ministro dei Cinque Stelle, si torna a riproporre l’incenerimento come pratica virtuosa e necessaria. Addirittura nella relazione si parla di ‘almeno due o più impianti’! In questo modo, il ministro Costa propone di azzerare l’unico elemento positivo contenuto nel piano regionale, e cioè il definitivo superamento dei termovalorizzatori, proposti per quindici anni da Cuffaro, Lombardo e Crocetta. Che ne pensano i Cinque stelle siciliani di questa posizione?