LIGRESTI, BOSCHI E LUCANO: VICENDE DIVERSE, INTERESSI POLITICI IN BALLO DIVERSI

DI FEDERICO TANTILLO

Giulia Ligresti assolta.
Pier Luigi Boschi, archiviata l’imputazione.
Mimmo Lucano: la Cassazione non rileva frodi negli appalti.

Vicende diverse. Interessi politici in ballo diversi.
Un solo denominatore comune: il non funzionamento della giustizia, spesso politicizzata da magistrati che usano la carriera togata come trampolino per la politica, magari senza neanche dimettersi, lo strapotere dei pm in fase inquisitoria, l’uso incredibile, assurdo, delle misure cautelari, il rapporto mefitico tra certe aree di certe procure e aree putride di certo giornalismo.

Negare che la giustizia (con il fisco) sia il cuore della degenerazione e del sottosviluppo di questo paese vuol dire essere imbecilli, o in malafede.

E chi, provenendo da cultura e storia radicale, sostiene un governo che sul fronte giustizia sta facendo solo danni (e che danni), deve semplicemente vergognarsi di insultare la nostra storia. Punto.