I PINOCCHI DEL M5S

DI VANNI CAPOCCIA

 

Eccoli qua gli onesti del M5S, mostravano le arance per sbeffeggiare il sindaco di Roma Ignazio Marino che secondo loro sarebbe finito in galera.

Nel frattempo alcuni di questi sbeffeggiatori sono finiti in carcere e Marino negli Usa occupa ruoli importanti nell’Università di Filadelfia.

Nessuno del M5S, Raggi compresa, ha sentito di dover commentare l’assoluzione dell’ex sindaco Marino e tantomeno di chiedere scusa per averlo ingiustamente additato all’opinione pubblica come persona meritevole di arance da portargli in carcere.

Intanto la Raggi al Campidoglio fa la bella statuina, Di Maio si mette in posa con la bionda fidanzata, Beppe Grillo conta i posti vuoti nei suoi spettacoli sempre più deserti, Casaleggio controlla che arrivino puntuali i bonifici mensili di deputati e senatori.

E Di Battista? Lui sta imparando a fare il falegname. Dovrebbero insegnarli a fare dei Pinocchio con il naso lungo lungo lungo.