CARA SINDACA RAGGI:BASTA SGOMBERI USATI COME SPOT PER LA LEGALITÀ

DI STEFANO FASSINA

Cara Sindaca, basta sgomberi. I drammi sociali e abitativi negli immobili ATER a uso commerciale a Via Morandi a Tor Sapienza non possono essere affrontati con gli sgomberi, come avvenuto nei giorni scorsi. Stamattina, insieme ai sindacalisti di Asia e a Roberto Torre, presidente del comitato di quartiere, abbiamo incontrato le famiglie ancora occupanti e alcuni dei nuclei ‘sgomberati’. Non hanno e non è stata proposta alcuna alternativa praticabile. A quanti sono stati lasciati ancora per qualche giorno in box e negozi, è stata tagliata l’elettricità, nonostante ci siano bambini e persone malate. Chiediamo alla Sindaca Raggi e alla Regione Lazio di sospendere gli sgomberi. È la priorità. Non la soluzione: a Roma, è necessario e urgente un programma di edilizia residenziale pubblica per aumentare gli appartamenti e evitare conflitti tra chi ha bisogno e diritto a una casa. È, inoltre, necessario e urgente la manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio esistente. Infine, per via Morandi, vanno recuperati a servizi per il quartiere gli spazi commerciali ora occupati. Gli sgomberi sotto i riflettori dei media sono soltanto spot per la legalità e la sicurezza che, nella drammatica realtà, spostano i problemi, in una città sempre più in tensione.