CROMOTERAPIA. UNA PSEUDO CURA

DI GERARDO D’AMICO

La cromoterapia è un’altra delle innumerevoli pseudo cure che con la scienza non hanno niente a che fare, ma c’è gente che ci crede che esponendosi ad una luce o mangiando qualcosa o indossando vestiti di un certo colore si possa guarire dalle più disparate malattie.

E così c’è chi gli fornisce addirittura un DISPOSITIVO MEDICO, ovvero un apparecchio registrato come tale con semplice comunicazione al Ministero della salute senza alcun controllo sulle effettive proprietà terapeutiche pubblicate dopo studi rigorosi e verificati secondo la peer review. D’altronde i dispositivi medici registrati sono più di mezzo milione, sarebbe impossibile ( dicono) fare seri controlli su ognuno.

Ma chi compra questi prodotti non lo sa, come funziona la normativa: legge pubblicità come questa, e si porta a casa un magico proiettore in grado di “combattere in modo naturale l’influenza” ( che è scatenata da virus che ogni anno fanno migliaia di morti in Italia, quindi stiamo parlando di cose molto serie), “aiuta il corpo” contro la febbre ( che è solo il sintomo di qualcosa che sta accadendo nel fisico), le eruzioni cutanee ( potrebbero essere una reazione allergica, una infezione da contatto, molte altre cose serie) la sonnolenza ( potrebbe dipendere da apnee notturne causate da problemi respiratori, quindi un sintomo serio), il vomito ( che quando non è associato ad una indigestione è un segnale molto serio).

In un’altra pubblicità di questo apparecchio si dice che non ci sono proliferazioni cancerogene per tumori della pelle, se lo si utilizza.

Un fatto minore, ma non meno indicativo di quale strategia commerciale persegua chi vende questo apparecchio, è aver piazzato in testa al profilo una puntata di Uno Mattina, trasmissione della Rai, in cui si spiega che i colori della pelle sono importanti per individuare eventuali patologie.

Si confonde la DIAGNOSI con la cura: nel senso che chi legge e non ha una preparazione culturale adeguata, è indotto a considerarle la stessa cosa.