I COMMISSARI EUROPEI RISPONDO SOLO ALLA UE

DI SERGIO SERGI

 

Uno (Di Maio) vorrebbe il commissario all’Industria come “eccellenza italiana”; l’altro (Salvini) il commissario al Commercio per “difendere il made in Italy”. (dai giornali).
Imbrogliano, come spesso fanno.
I commissari europei, una volta nominati (dopo un duro negoziato con gli altri Paesi) non rispondono più al Paese di provenienza ma, per giuramento e per Trattato, devono difendere gli interessi generali dell’Unione e non i singoli interessi nazionali. Fanno credere che il commissario italiano sarà agli ordini del governo di Roma. Non potrà esserlo, anche volendo.