TECNICHE DI SOPRAVVIVENZA AI CALL CENTER

DI FRANCESCO LANZA

 

nella mia continua ricerca della migliore risposta per far mollare subito l’osso ai call center, dopo aver inventato risposte eccellenti come “Mi spiace, ma lavoro per un’azienda vostra concorrente” o “Mi paga tutto Enzo Ghinazzi detto Pupo perché ha perso a poker contro di me vent’anni fa”, preso alla sprovvista venerdì scorso ho risposto d’istinto e ho trovato credo la risposta migliore per una precisa tipologia di telefonate markettose, e precisamente quelle dove….

Driiiinn

– pronto?
– pronto, signor Lanza?
– Con chi parlo? (non rispondo mai “sì” a nessuna domanda, durante le telefonate di questo tipo)
– Salve, chiamo per conto di Posillipo Energia Gas Luce e Tua Nonna incorporata, abbiamo notato che lei paga ancora la tariffa antioraria!
– Non è vero!
– Scusi?
– Non pago quella tariffa, ha un’informazione sbagliata.
– Ah. Allora arrivederci.
– Ciao!

Quindi raga, questo nel workflow ancora non ce l’hanno, se rispondete così non sanno come andare avanti.
Usatela saggiamente.