FINLANDIA. I POPULISTI RESTANO AL PALO

DI FABIO MARTINI

IL CONFORMISMO E LA PIGRIZIA DEI MEDIA CONFERMATI
DALLE ELEZIONI IN FINLANDIA. I POPULISTI RESTANO
AL PALO E INVECE SI RACCONTA DI UN BOOM INESISTENTE

Sui siti dei principali media in queste ore si racconta di un successo nelle elezioni finlandesi del movimento populista “Veri Finlandesi”. In realtà, confrontando i dati con le precedenti elezioni, i populisti di quel Paese non hanno guadagnato neanche un voto: stallo assoluto. Hanno sfiorato il primo posto, ma non avrebbero potuto coalizzarsi per fare maggioranza. Impresa che potrebbe riuscire ai redivivi socialdemocratici, che con un programma antico (no taglio delle tasse e più welfare) si preparano a tornare al governo. La notizia vera è quella, ma i media italiani (con qualche eccezione) nella pigra e conformistica attesa di un boom populista, si ostinano a vedere quel che non c’è. Matteo Salvini fa il suo mestiere: esalta <il secondo posto> dei suoi alleati di “Finlandesi veri”, ma è un secondo posto inutile e senza incrementare i voti. Salvini fa legittimamente propaganda, ai media spetterebbe un altro compito.

Risultati immagini per FINLANDIA. ELEZIONI 2019