IL COMICO IAN COGNITO MUORE IN SCENA. IL PUBBLICO PENSA A UNO SKETCH

DI PATRIZIA ING. LASSANDRO

Una morte che diviene spettacolo. Il pubblico ride, perché pensa che sia uno «sketch» ben riuscito, parte dello spettacolo. Così è morto lo stand-up comedian Paul Barbieri, conosciuto con il nome d’arte di Ian Cognito. Mentre era in scena a Bicester, nella contea dell’Oxfordshire, in Inghilterra, si è adagiato su uno scanno ansimante ma il pubblico ha immaginato che fosse uno scherzo e ha continuato a ridere. Il comico non si sentiva bene già prima dell’inizio dello spettacolo, ma ha comunque insistito per andare sul palco.
Ian Cognito aveva 60 anni ed era definito come iconoclasta, irriverente e anticonformista. La sua satira era stata comparata a quella dei grandi del calibro di Lenny Bruce, Bill Hicks e Jerry Sadowitz, ma non aveva mai raggiunto il successo mainstream. Ironizzava spesso su disabilità e razzismo, pedofilia e terrorismo. Per questa ragione era stato allontanato da molti club e non era mai apparso in televisione.